Milena Simeoni

Influenza e Coronavirus, il punto di vista di SALUS

Più di 220 le persone in diretta streaming che hanno seguito ieri, venerdì 6 marzo, il convegno: “Influenza e Coronavirus: la febbre, uno dei più efficaci meccanismi di difesa contro le infezioni”.  

L’apertura dei lavori è stata introdotta da un video messaggio inviato da Eleonora Evi, la deputata che per prima ha sostenuto la proposta Salus nel Parlamento Europeo e che riveste il ruolo di presidente dell’Interest group SALUS nato a dicembre 2019 a Strasburgo cui hanno aderito ad oggi sette eurodeputati di diverse nazioni e gruppi politici: Eleonora Evi (NA), Patrizia Toia (S&D), Rosa D’Amato (NA), Mara Bizzotto (ID), Carlo Fidanza (ECR), Sirpa Pietikainen (EPP) e Tilly Metz (Greens). 

Il tema è stato affrontato da Milena Simeoni – ideatrice del progetto SALUS e direttrice didattica della Scuola di Naturopatia LUMEN e dal dr. Alberto Donzelli – medico esperto di sanità pubblica e membro del comitato scientifico della Fondazione Allineare Sanità e Salute – in un convegno organizzato in collaborazione con  l’Ufficio di Rappresentanza del Parlamento Europeo di Milano.

“L’aumento dell’empowerment (processo attraverso il quale le persone acquisiscono maggiore controllo sulle decisioni e le azioni che riguardano la loro salute n.d.r.)” ha detto Milena Simeoni “fa un’importante differenza sull’acquisizione di sani stili di vita che possono ridurre la percentuale di infezioni e la loro gravità”. “Oltre allo stile di vita, riacquisire familiarità con la febbre è una forma di empowerment molto importante” ha proseguito nel suo dettagliato intervento “che rappresenta un grande strumento nell’eliminazione di virus indesiderati”.

“Un motivo di ansia e frustrazione della popolazione deriva dal senso di impotenza” ha detto Alberto Donzelli “Oltre alla doverosa adesione al distanziamento sociale richiesto dalle autorità sanitarie, si pensa di non poter fare altro che affidarsi e sperare. Invece, con il nuovo Coronavirus, come con altri germi patogeni, chiunque può mettere in atto azioni chiave.” . “Possiamo ridurre la carica infettante, così che le infezioni, spesso inevitabili, non si trasformino in malattie” ha proseguito nel suo intervento “possiamo potenziare le nostre difese con stili di vita salutari, molto spesso più potenti dei farmaci nel prevenire le malattie e nel superarle con successo, anche in tarda età e inoltre, se si manifestano malattie infettive respiratorie, possiamo lasciar lavorare le difese che l’evoluzione ci ha consegnato, a partire dalla febbre.”

Il convegno è stato il primo di cinque appuntamenti di InfoSALUS: un ciclo di incontri informativi su salute, sostenibilità ambientale e sani stili di vita organizzato da LUMEN, associazione di promozione sociale di San Pietro in Cerro (PC) in qualità di ente capofila della Rete Europea SALUS. Sono attualmente 29 le organizzazioni provenienti da 10 paesi europei che hanno aderito alla Rete Europea SALUS.

Promuovere sani stili di vita e diffondere la loro efficacia sulla salute umana, ambientale, animale e sociale, è l’obiettivo delle conferenze programmate fino a luglio 2020 al Palazzo delle Stelline di Milano, con cadenza mensile. 

Appuntamento per il prossimo convegno il 16 aprile con il tema “Antibioticoresistenza: cosa puoi fare per prevenirla?” nel quale interverranno oltre al dr. Alberto Donzelli e a Milena Simeoni, il dr. Giuseppe Miserotti, segretario organizzativo ISDE – Medici per l’ambiente. 

Tutti i temi in programma prevedono argomenti di grande attualità. Dopo l’antibiotico resistenza sarà la volta di ansia e depressione, mal di testa e diabete. Il tutto analizzato con un approccio innovativo e trasversale alla salute che vede il rapporto uomo-animali-ambiente come inscindibile.

Eleonora Evi - Progetto Salus

Nuovo appuntamento internazionale con la salute

Grazie al supporto di Eleonora Evi (NI) e di Patrizia Toia (SD), martedì 17 dicembre 2019 presso il Parlamento Europeo di Strasburgo, LUMEN network organizza nell’arco del 2019 il secondo appuntamento di carattere internazionale incentrato sulla salute.
SALUS, stili di vita sani al centro per migliorare la salute e la sostenibilità ambientale” è il titolo dell’incontro di Strasburgo che ha l’obiettivo di creare un gruppo di interesse sulla salute al Parlamento Europeo. 


Per i cittadini europei è sempre più urgente una migliore qualità della vita, maggiore longevità, maggiore qualità nell’accesso all’assistenza sanitaria, libertà di scelta terapeutica, un ambiente più sano in cui crescere i propri figli, maggiore rispetto e benessere per gli animali.

SALUS, Obiettivi lungimiranti

SALUS è una piattaforma ideata da Milena Simeoni, direttrice didattica di LUMEN Scuola di Naturopatia di cui LUMEN Network è capofila e che vede l’adesione ad oggi di 22 organizzazioni in 10 diversi paesi europei

L’obiettivo di SALUS è un cambio di paradigma che ponga la salute umana, del pianeta e degli ecosistemi al centro dell’agenda globale. Per realizzare un cambio di paradigma, è indispensabile un intervento politico lungimirante e innovativo. L’interest group è un primo passo verso una nuova ‘rivoluzione copernicana’ che pone al centro i sani stili di vita e le relazioni che li collegano in modo sistemico e trasversale con le politiche ambientali e sanitarie.   

Programma dettagliato

L’intervento della naturopata Milena Simeoni, approfondirà gli ostacoli e le strategie della proposta SALUS. “Quello che ad oggi impedisce un reale cambiamento verso una società più sana e sostenibile” dice Milena Simeoni nella presentazione del suo intervento “è l’approccio curativo/riparativo separato da quello preventivo”. “Un altro aspetto che dovrebbe cambiare” prosegue “è l’approccio riduzionista separato da quello olistico e per finire bisognerebbe che i principi etici fossero strettamente connessi con la convenienza economica nel medio-breve termine”.

A seguire l’intervento del Dr. Giuseppe Miserotti, segretario organizzativo ISDE – International Society of Doctors for Environment – Associazione Medici per l’Ambiente -, sottolineerà, nell’ambito del progetto SALUS, il valore del rapporto ambiente-salute. “L’importanza dell’ambiente globalmente inteso, per esempio il lavoro, la socialità, lo stile di vita” ci dice il dr. Miserotti “costituisce il 90% della nostra salute contro un 10% costituito dai servizi sanitari propriamente intesi”. “I medici per l’ambiente” prosegue Miserotti “sono particolarmente attenti al cambiamento del paradigma possibile della propria professione, un paradigma che dovrebbe pian piano sostituire la prevenzione primaria, come la riduzione degli inquinanti classici, alla cura delle patologie”.

A conclusione della prima sessione, l’intervento di Lorenzo del Moro, laureando presso la Facoltà di Medicina di Parma e collaboratore della Fondazione Allineare Sanità e Salute che persegue finalità di salvaguardia e di tutela della salute attraverso l’uso efficace, appropriato ed efficiente delle risorse in ambito sanitario, parlerà del potenziale preventivo e curativo di alcune strategie ad oggi sottoutilizzate nell’affrontare i disordini depressivi. Del Moro illustrerà i risultati di alcuni modelli che hanno raggiunto un’efficacia uguale o maggiore nell’attuale modello terapeutico. Si tratta di modelli terapeutici che abbattono i costi e che sono profondamente in linea con il progetto SALUS. 

La seconda parte sarà dedicata ad una panoramica sulle esperienze internazionali nell’ambito delle medicine non convenzionali. La situazione in Germania, Inghilterra e Portogallo porrà l’attenzione sulle reali e concrete collaborazioni fra medicina tradizionale e complementare a livello europeo.

SALUS rappresenta il cambiamento verso una salute sostenibile dal punto di vista umano, economico ed ecologico e risponde contemporaneamente a numerose istanze dei cittadini europei presentate in questi anni e agli obiettivi strategici delle principali istituzioni europee e internazionali. 

SALUS LA CENTRALITÀ DEL PARADIGMA SALUTE
Martedì 17 dicembre 2019
Parlamento Europeo, 
Allée du Printemps, 
67070 Strasbourg 

Evento co-organizzato da:
Eleonora Evi (M5S)
Patrizia Toia (PD)
Milena Simeoni (LUMEN Scuola di Naturopatia)